Mostra collettiva alla Biblioteca comunale Stelio Mattioni
Via Petracco 10 (Borgo San Sergio) – Trieste
dal 30 maggio 2017 al 10 giugno 2017

Ogni storia, personaggio e aneddoto dei più bei libri per l’infanzia è un’ispirazione, un mondo di colori e di possibilità infinito, che aspetta solo di essere… realizzato!

Frig de’ Frigor il miglior amico di Michele, il cappello dei tre briganti, i peli del mostro, non sono solo degli oggetti appartenenti ad alcune delle storie più belle per bambini ma diventano delle vere e proprie opere da poter ammirare e toccare all’interno di un piccolo museo temporaneo dedicato alla letteratura per l’infanzia.

Nel corso dell’anno scolastico bambini e insegnanti dell’Istituto Paritario “Sacro Cuore” di Trieste si sono impegnati, oltre che a leggere, a selezionare gli oggetti più interessanti e i brani che li presentano e infine a progettare e realizzare la costruzione degli oggetti stessi che hanno dato vita al Museo delle Storie.
Ogni bambino ha avuto modo di scoprire materiali, forme e colori utilizzando tecniche nuove e stimolanti, ed ha avuto la possibilità di esprimere le emozioni vissute durante il racconto, sviluppando così le sue potenzialità artistiche e creative. La classe si è trasformata in una bottega d’arte e i bambini sono diventato dei veri e propri artisti, narratori del racconto da diversi e nuovi punti di vista.

La mostra collettiva sarà allestita nelle sale di lettura della biblioteca comunale Stelio Mattioni di via Petracco 10 (Borgo San Sergio) dal 30 maggio 2017 al 10 giugno 2017 (tel. 040823893) con orario: lun. – merc. – ven. dalle 15 alle 19 e mart. – giov. – sab. dalle 9 alle 13, per poi essere trasferita nell’Istituto “Sacro Cuore” di via Tommaso Grossi 8 dove sarà visitabile fino al 30 giugno 2017 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

La creatività è senza dubbio la risorsa umana più importante. Senza creatività non ci sarebbe progresso e ripeteremmo sempre gli stessi schemi.

Edward De Bono, scrittore e studioso dei processi cognitivi